Presentazione

Colombia

Nuestra misión no es la de cambiar la situación económica, sino las costumbres. (B. Francisco Faá de Bruno) Nuestra misión es la de brindar a las niñas, en condiciones de pobreza crítica: amor, apoyo, orientación, atención a sus necesidades básicas ofreciéndoles una alimentación balanceada, vínculos de confianza, amistad, nivelación escolar, instrucción artística, orientación religiosa, con el fin de lograr que las niñas sean protagonistas de su propio camino de crecimiento, capaces de abrirse progresivamente a la realidad y de formarse una sana y robusta concepción de la vida, en la cual los valores humanos y espirituales, les permitan convertirse en mujeres de bien.

OBJETIVO

Si queremos salvar la sociedad, tenemos que salvar a la mujer

(B. Francisco Faá de Bruno)

  • Rescatar a las niñas en alto riesgo moral y físico, brindándoles un espacio donde experimenten el calor de una familia, de la cual carecen.
  • Formación integral de la persona en modo que puedan llegar a ser autosuficientes, multiplicadoras de convivencia pacífica y testigos de Dios, líderes en la sociedad.

POBLACIÓN OBJETIVO

Les encomiendo en particular a las niñas huérfanas y desprotegidas… (B. Francisco Faá de Bruno)

Nuestra acción está dirigida a niñas cuya edad oscila entre los 5 y 12 años que se encuentran en situacione de pobreza y son víctimas de problemas familiares, estando expuestas a inminentes peligros, ya que la zona del Barrio Santa Fe, se entiende como zona de alto riesgo para los menores.

RESEÑA HISTÓRICA

Consideren qué cosas buenas se podrían emprender aquí o allá a favor de alguna alma, de alguna familia o de algún lugar, y si ven que podría hacerse algún bien, traten de llevarlo a cabo.

(B. Francisco Faá de Bruno)

Desde el año 2006, las Hermanas Mínimas están presentes en Bogotá, en el Barrio Santa Fe. Frente a la realidad que se vive en esta zona, pensando que el Padre fundador tenía siempre una respuesta concreta para cada situación, y que nuestra misión apostólica está orientada a la defensa de la dignidad de la mujer y a su promoción a través de una formación integral, nos decidimos a acoger un grupo de niñas más expuestas a peligros morales, dando vida al Hogar Nuestra Señora del Sufragio. Es así como desde el año 2008, el Hogar ofrece acogida a niñas huérfanas, abandonadas y en peligro moral. El equipo formativo se empeña para crear un clima de familia.

ESTRATEGIAS PEDAGOGICAS

Mediante la protección integral se busca que a las niñas se les garantice el respeto a sus derechos fundamentales (alimentación, protección, educación, amor) y el desarrollo integral y armónico de su personalidad. Hermanas mínimas Hogar Nuestra Señora del Sufragio

Un pó di storia

¿Perché in Colombia?

La storia, e soprattutto la storia di una comunitá religiosa, non é il semplice risultato di casualitá o di forze umane, é una storia guidata (dirigida = diretta) da una mano invisibile, onnipotente e piena d´amore: la mano di Dio. “Perché i miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie”. (Is. 55,8) Cosí pensa e agisce Dio, ed é cosí che, invece di aprirci le porte dell´Africa, dove era in progetto una fondazione, ci ha portate in Colombia Una rivoluzione in Alto Volta (ora Burchina Faso) ci ha impedito la fondazione in Africa; un viaggio in Italia di Mons. Joaquin Ordoñez, Vescovo di Santa Rosa de Osos, fu lo strumento provvidenziale che ci ha portate a Yarumal – Colombia. “L´uomo propone e Dio dispone”, dice la sapienza popolare.

 

RICORDANDO

I primi giorni

Cominciare è sempre rischiare, è avventurarsi in un mondo di incognite. Quando Dio dice:”Vieni e seguimi” non promette vita facile, peró assicura:“Io marcerò davanti a te…”; e promette: “Ti consegnerò tesori nascosti e le ricchezze ben celate,” (Is.45,2-3)

Confidando nella Parola di Dio, il 16 marzo 1985, quattro Suore Minime, accompagnate dalla Superiora Generale Suor Silveria Geremía, lasciano la patria e intraprendono l´avventura del regno di Dio. Sono: Suor Cecilia Tosatto, Sr. Vincenzina Cesarotto, Sr. Alba Dalan, Sr.Michelangela Trentin. Suor Sara Berti, destinata a integrare la comunitá di Yarumal, le raggiungerá in Colombia ,proveniente dall´ Argentina.

“Andate, povere ed umili, armate unicamente della croce di Gesú… con il dono totale della vostra vita”

(Paolo VI )

 

Destino: Yarumal – Antioquia

UNA GOCCIA NELL’OCEANO

Qualcuno potrebbe chiederci: “ma che avete fatto in 25 anni?” Ë vero, in Colombia non abbiamo realizzato opere grandiose, degne di essere pubblicate sui giornali, ma ci siamo sforzate di passare fra la gente cercando di “ fare il bene”. E i frutti li raccoglierá il Signore. Le nostre giornate, come del resto quelle di ogni Mínima, sono intessute di tanti piccoli gesti di bontá. “Fate tutto il bene che potete, raccomandava il Padre Fondatore… non importa siano piccole cose… quando si fanno per amore, da piccole diventano grandissime”.(Da Tutta di Gesú – zelo) Dar un pezzo di sapone, un bicchiere di latte, comprare una medicina,ascoltare una litania di mali, veri o inventati.. dar sicurezza a dei bimbi abbandonati , far sentire che sono amati, che valgono, toglierli dalla strada cercando “un hogar” che li accolga,… sono piccole cose, ma non poca cosa. Tuttavía, queste non erano le uniche situazioni che si presentavano

“Vi raccomando in particolare le fanciulle orfane e abbandonate…” (F.F.B)

(Da Tutta di Gesú – zelo)

Visitando le famiglie “en las veredas” (piccoli centri abitati nelle zone sperdute della cordillera), ci si incontrava con molte giovani in situazioni complesse e delicate : povertá,ignoranza, pericoli morali… Le mamme ci chiedevano aiuto… Che fare? Pensando che il Padre Fondatore aveva sempre una risposta concreta per ogni situazione e che la nostra missione apostólica, in concordanza con il progetto iniziale, è orientata alla difesa della dignitá della donna e alla sua promozione attraverso una formazione integrale, nonostante gravi difficoltá logistiche, accogliemmo alcune giovani piú a rischio che entrarono a formar parte della nostra piccola comunitá… come fossero in casa loro. Questa prima esperienza ci ha aiutato a comprendere che “se vogliamo salvare la societá, dobbiamo salvare la donna”. Questa é stata l´intuizione di Francesco, e questo é ció che cerchiamo di fare noi sue “Piccole Vestali” che, nel silenzio e la dedizione ci sforziamo di mantenere acceso il fuoco della sua caritá verso i fratelli vivi e defunti. La convivenza con queste giovani ci ha permesso di entrare in contatto con un mondo fino a quel momento sconosciuto: il mondo della donna campesina che vive in una situazione di inferioritá e di sfruttamento. Difficilmente puó accedere alla formazione culturale, é costretta a vivere in un ambiente chiuso e gretto che la costringe ad una vita quasi di schiavitú. Per questo abbandona con frequenza la casa con il rischio di terminare vittima della strada o della guerriglia. Desiderando apportare un “granito de arena” (= granello di sabbia) alla soluzione di questo problema, abbiamo dato inizio

ALL’ “HOGAR FRANCISCO FAA DE BRUNO

che ha come finalitá :

• La promozione integrale della donna

ed offre:

• Acoglienza

• Formazione umana e spirituale;

per formar donne oneste, promotrici di convivenza pacífica, autentiche cristiane, “líderes” nelle loro comunitá Dal 1990 al 2010 hanno goduto del beneficio dell´Hogar un centinaio di giovani

Frasi del Beato

Per pregare bene, pregate di cuore e col cuore

 Francesco Faà di Bruno