Presentazione

admin

Scuole della congregazione di Nostra Signora del Suffragio

Html.itHtml.it
Html.itHtml.it
Html.itHtml.it
Html.it

 

Romania

 IN MISSIONE NELL’ EUROPA DELL’EST!

La Congregazione delle suore del Suffragio è arrivata in Romania, nella regione della Transilvania, a Beius, nel 1998. In questa cittadina, a quell`epoca esisteva un orfanotrofio che accoglieva più di 300 ragazzi dai 3 ai 8 anni, di ambi i sessi, seguiti da educatori non qualificati. Continua a leggere

Colombia

Nuestra misión no es la de cambiar la situación económica, sino las costumbres. (B. Francisco Faá de Bruno) Nuestra misión es la de brindar a las niñas, en condiciones de pobreza crítica: amor, apoyo, orientación, atención a sus necesidades básicas ofreciéndoles una alimentación balanceada, vínculos de confianza, amistad, nivelación escolar, instrucción artística, orientación religiosa, con el fin de lograr que las niñas sean protagonistas de su propio camino de crecimiento, capaces de abrirse progresivamente a la realidad y de formarse una sana y robusta concepción de la vida, en la cual los valores humanos y espirituales, les permitan convertirse en mujeres de bien.

Continua a leggere

Argentina

Dal 1950 a oggi, in Argentina

130 anni di vita ha la nostra Congregazione e da 60 anni le Suore Minime sono in Argentina. Voglio rendere omaggio a quanti sono parte di questa storia, far memoria riconoscente di questi 60 anni, di cui cinquanta marcati dalla vita della Chiesa del Concilio e dalla sfida della nuova evangelizzazione, nuova nell’ardore, nella espressione, nei metodi. Personalmente, sono parte di questa storia da 40 anni. Rivedo volti, ricordo persone, situazioni, luci e ombre; difficoltà, gioie, tempi e spazi condivisi nella ricerca del bene; arrivi e partenze. Divergenze e dialogo. Impegno generoso, attese, speranze, progetti, canti e lacrime, celebrazioni e feste. Soprattutto la fedeltà al ritmo quotidiano. Continua a leggere

Albenga

La Congregazione delle Suore Minime è presente in Albenga fin dagli anni ’30. Nel 1936 viene aperta la Scuola elementare nel celebre Istituto Francesco Faà di Bruno, ubicato in Piazza G. Rossi, 4. Ben presto, risulterà la Scuola più frequentata della città, grazie alla presenza di Suore Insegnanti che si segnalano per la loro professionalità e umanità. Dopo moltissimi anni, quando sopraggiungono motivi urgenti di ristrutturazione dell’edificio scolastico, provvisoriamente le classi vengono trasferite nei locali di Via Genova, 37, adibiti ad opere parrocchiali. La suddetta Scuola cessa l’attività didatticoeducativa con l’inizio dell’anno scolastico 1999-2000. Da questa data, è presente in Albenga solo la Scuola dell’Infanzia. Attualmente, la Scuola conta tre sezioni al completo. I nostri bambini sono seguiti da tre Insegnanti e dalle Suore che insieme si impegnano a portare avanti il progetto di Francesco Faà di Bruno: quello di “educare mente e cuore”. La scuola ubicata in Viale Liguria 11; con trepidazione attende la conclusione dei lavori di ampliamento degli scolastici.

Africa

3 ottobre 2005,
Madre Fabiola Detomi accompagna tre Suore nel Congo/Brazzaville, a Moukondo, nella periferia della città. Finalmente si concretizza il desiderio del Padre Fondatore di inviare le Suore in Africa! Una casa non ancora del tutto restaurata, le accoglie. Si constata subito che le due più grandi difficoltà saranno la mancanza di acqua e di corrente elettrica. Si trovano da subito, tuttavia, delle persone cordiali, che suggeriscono le cose più urgenti per la manutenzione della casa. Si trasforma il piccolo salone in cappella; il 7 ottobre, il vescovo di Brazzaville,mons Anatole Milandou, viene a benedirla. II 29 ottobre, 2005 ecco le prime giovani, sono otto, tutte animate da buona volontà. La casa è piccola, si fa la prima cena insieme stando in piedi, con i piatti in mano, non ci sono ancora sedie sufficienti… Continua a leggere

Termoli

La Parrocchia di S. Maria degli Angeli in Termoli, ubicata a sud ovest della cittadina adriatica e guidata dalla generosa dedizione da don Benito Giorgetta, consta oggi di oltre cinquemila anime. È una comunità viva e dinamica che esprime la propria ecclesialità offrendo e profondendo le proprie risorse e capacità in attività ed iniziative, le più conformi a Cristo Gesù. Quindi, la nostra presenza all’interno della comunità parrocchiale, sin dal 2 agosto 2006 nella ricorrenza della festa patronale, desiderata e accolta con gioia e amore, mira a contribuire alla formazione di una comunità sempre più santa e degna di questo nome, con la specificità del nostro carisma e con l’impegno di cui siamo capaci, ma soprattutto confidando nella grazia del Signore che, siamo certe, non ci mancherà. Continua a leggere

Rossano Veneto

CENNI STORICI

“L’asilo infantile” fu voluto dall’arciprete Don Gaspare Marangon e dalla popolazione di Rossano Veneto, appena uscita dalla guerra. L’opera, seppur con grossi sacrifici fu iniziata il 31 Dicembre 1921 e terminata e inaugurata il 7 Settembre 1928. Dalla cronistoria parrocchiale, si legge che fin da subito la gestione fu affidata alle Re.de Suore del Conservatorio di Torino e per molti anni l’ambiente diventò un punto di riferimento educativo non solo per bambini, ma per tutta la gioventù di Rossano. Qui si tenevano le “adunanze” dell’Azione Cattolica, le lezioni di catechismo e per molte generazioni, numerose ragazze impararono il ricamo, arte che per alcune divenne una professione vera e propria. Continua a leggere

Torre Maura

La vita religiosa della “borgata” Torre Maura comincia il 6 Novembre del 1936 quando un gruppo di Suore, che già da alcuni anni si dedicava alla catechizzazione del quartiere, si stabilisce nella casa, ancora in costruzione, di via dei Colombi. L’allora quartiere di Torre Spaccata, il cui nome viene cambiato in Torre Maura per onorare la presenza di un edicoletta sacra dedicata appunto a questa Santa, era popolato da pochissimi anni e l’attuale via dei Colombi era una strada dissestata affiancata soltanto da sparute casupole diroccate. La popolazione era estremamente povera; le Suore descrivono, nei diari, gli occhi tristi di uomini e donne disoccupati e l’abbandono in cui versavano i numerosi bambini, denutriti e analfabeti, coperti solo da indumenti laceri e sporchi e infestati dai parassiti. Continua a leggere

Caritas Torino

Charitas – Torino – Casa di accoglienza per minori

Frasi del Beato

Per pregare bene, pregate di cuore e col cuore

 Francesco Faà di Bruno